NEWS

COMeSER Sponsor Tecnico di Musica in Castello 2018

Il presidente di Gruppo COMesER Scarazzini: “Anche quest'anno connessi con la musica: felici di sostenere la rassegna estiva più cult del nord Italia dall'8 Giugno al 1 Settembre, 30 eventi a ingresso libero, in 22 Comuni

nelle province di Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Cremona, Massa”

Gruppo COMeSER è a fianco della sedicesima edizione della rassegna estiva Musica in Castello – dall’8 giugno al 1 settembre, 30 eventi tutti a ingresso libero – con artisti di primo piano in Emilia nei territori di Parma, Piacenza e Reggio Emilia, in Lombardia in provincia di Cremona e in Toscana a Pontremoli e Bagnone.


Tre regioni, 5 province, 22 Comuni che hanno saputo fare rete e dire sì ad un percorso culturale con un forte impegno sociale: tutto il carnet è ad ingresso libero (anche grazie agli sponsor e ai comuni che contribuiscono) ed il programma è sfidante e ricco di sorprese.

Tanta musica dalle molte contaminazioni e strade con Paul Young, Elio, Syria, Davide Van De Sfroos, Peppe Servillo degli Avion Travel, Lavinia Mancusi, Mè, Pék e Barba. La straordinaria classica con Ramin Bahrami, Daniil Bulayev, la Filarmonica Arturo Toscanini diretta da Alpesh Chahuan, il Quartetto d’Archi Mediterraneo diretto da Marco Gerboni, i divertentissimi Musica da ripostiglio (perché da camera ci sembrava eccessivo), Stefano di Battista Quartet con Nicky Nicolai, il Quartetto Spilville. Due fuoriclasse del palcoscenico come il sorprendente poetico Arturo Brachetti e Alessandro Mannarino in acustico. La grande danza con la presenza scenica da urlo di Imperfect Dancers Company. Lirica che emoziona con il soprano Daria Masiero ed il tenore Ugo Tarquini.

Risate e ironia con strepitosi comici e attori tra i quali Nino Frassica, Teresa Mannino, Marina Missironi, Gabriele Cirilli, Vito, Giobbe Covatta, Giancarlo Kalabrugovic. Teatro con la Compagnia Bluestocking su testo di Armando Quaranta.

Tributi: a Frank Zappa (by Ossi Duri feat. Elio), ad Ivan Graziani (raccontato dal giornalista Andrea Scanzi e da Filippo Graziani), a Renato Zero (raccontato da Luca Beatrice, la storia del grande Renato dagli esordi ad oggi), a Fabrizio De André (grazie ai Mille Anni Ancora), a Gabriella Ferri (grazie a Syria), a Lucio Dalla (in jazz, cantato da Nicky Nicolai e Stefano Di Battista Quartet), omaggi a Rossini, Bach, Tchaikovsky. E altre sorprese.

Gli scrittori di Libri in Castello, mini rassegna letteraria accompagnata da musica, tra i quali Paolo Crepet, Elena Moretti, Guido Marangoni e molti altri.

I titoli degli spettacoli aprono mondi: a volte ironici, spesso centrati sul tema del racconto perché Musica in Castello ha tante belle storie da narrare tra note, incontri e chiacchierate, laddove ogni intervista – abbinata alle canzoni – è sempre un momento intimo in cui l’artista, lo scrittore, il cantautore, l’attore, il comico si rivelano un po' senza copione. Cantano, quasi senza scaletta, sulle note dell'ispirazione e del contesto di straordinari luoghi d'arte: piazze, parchi, antiche ville, castelli e rocche, chiostri, cortili e anche cantine.

Musica in Castello si conferma così un “palinsesto creativo en plein air”: gli artisti abituati a teatri importanti in grandi città, palasport e stadi, salotti tv, tornano ad una dimensione più intima. Più acustica, per cantanti e cantautori. Emozionale per il contatto ravvicinato con gli spettatori.

Musica in Castello è possibile grazie ai Comuni che sostengono il cartellone. In provincia di Parma protagonisti sono: Borgo Val di Taro, Busseto, Felino, Fidenza, Fontanellato, Fontevivo, Noceto, Parma, Polesine – Zibello, Roccabianca, Salsomaggiore Terme, San Secondo Parmense, Sissa-Trecasali, Soragna, Sorbolo, Traversetolo.

I Comuni in provincia di Piacenza che partecipano sono: Alseno, Castell'Arquato, Rivergaro. In provincia di Reggio Emilia il Comune di Campagnola Emilia.

In provincia di  Cremona il Comune di Casalmaggiore. In provincia di Massa, il Comune di Pontremoli e di Bagnone. Organizzazione: Piccola Orchestra Italiana con i Comuni che ospitano la rassegna. Direzione artistica di Enrico Grignaffini con la collaborazione del maestro Marco Gerboni.

Musica in Castello per Dynamo Camp: Dynamo Camp ospita gratuitamente bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni con patologie gravi e croniche sia in terapia che in fase di post ospedalizzazione. Dynamo Camp offre anche programmi concepiti ad hoc per l’intera famiglia e programmi rivolti a fratelli e sorelle sani, nella consapevolezza che la diagnosi di una malattia non colpisce unicamente il bambino malato ma tutta la sua famiglia. Tra le patologie ospitate vi sono: patologie oncologiche, patologie ematologiche (talassemia, emofilia, anemia, drepanocitosi, piastrinopenie), spina bifida,malattie infiammatorie croniche dell’intestino, patologie reumatologiche, emiparesi. Ogni euro donato può fare molto per regalare un pezzetto di felicità agli oltre 1.800 bambini affetti da patologie gravi e croniche che ogni anno vengono a Dynamo Camp per vacanze spensierate e in sicurezza.

Per visualizzare gli eventi in programma cliccare qui.