COMeSER Partner Tecnico di Musica in Castello 2019

Orgogliosi di sostenere la Musica e la Cultura!
36 straordinari eventi tra Emilia, Toscana, Lombardia e Liguria
dal 26 maggio al 24 agosto 2019 in rocche, manieri, antiche piazze di borghi storici, ville e corti rinascimentali. Spettacoli tutti ad ingresso libero.

Gruppo COMeSER sostiene anche nel 2019, come partner tecnico, la rassegna estiva Musica in Castello, supportando la connessione per l'organizzazione Piccola Orchestra Italiana: l'azienda guidata da Gianluca e Michele Scarazzini che porta connessione, fibra ottica e servizi di tecnologia avanzata in Italia, affianca il cartellone di 36 eventi dal 26 maggio al 24 agosto 2019, in ventisei comuni, in quattro regioni Emilia-Romagna, Toscana, Lombardia e per la prima volta Liguria.

Musica in Castello attraversa sei province Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Cremona, Massa Carrara, La Spezia in rocche, manieri, antiche piazze di borghi storici, ville e corti rinascimentali.
"Abbiamo aderito perchè quattro sono gli aspetti che COMeSER apprezza di Musica in Castello: la qualità del cartellone che quest'anno diventa internazionale con il chitarrista di Bob Dylan, Larry Campbell; il folk rocker canadese Bocephus King; lo strepitoso Jake Clemons che suona nella E Street Band di Bruce Springsteen; secondo aspetto, Musica in Castello fa una raccolta fondi per Libera contro le mafie di Don Ciotti; terzo aspetto la gratuità di tutti gli eventi per gli spettatori; quarto ci piace molto l'apertura a Libri in Castello e anche agli incontri con gli imprenditori del nostro territorio". 

In anteprima ecco nomi e date in programma con il patrocinio di Parma2020 – Capitale Italiana della Cultura – che alcuni tour operator di incoming del territorio proporranno affinchè la motivazione musicale sia occasione di turismo culturale – per iniziare a scrivere #savethedate sull'agenda: martedì 4 giugno, ore 21,30 a San Secondo Parmense (PR), the first couple of Americana, ovvero Larry Campbell il leggendario chitarrista di Bob Dylan con la moglie Teresa Williams; giovedì 6 Giugno, ore 21,30 a  Polesine Zibello (PR) in Soundtrack of my life Andrea Scanzi e Bocephus King in una esaltante colonna sonora dai Pink Floyd a Michael Jackson; giovedì 13 giugno ore 21,30 a Casalmaggiore (CR), in piazza Jake Clemons Band, sul palco il nipote della star Clarence Clemons, dal 2012 suo sostituto nella E Street Band di Bruce Springsteen; giovedì 20 giugno ore 21,30 Fontanellato (PR), Piazza  Garibaldi con vista sulla bellissima Rocca Sanvitale, suona Roberto Gatto Quintet in A Tribute to Miles Davis 5tet, 67/68; mercoledì 26 giugno, ore 21,30 – Fontevivo (PR), Parco Abbazia Cistercense di San Bernardo, Teo Teocoli e Doctor Beat Band in Tutto Teo; sabato 29 giugno, ore 21,30 a Felino (PR), Corte Sant’Ilario, incanta la talentuosa violinista bambina Natsuho Murata vincitrice del premio Il Violino Magico su musiche di Mozart e Beethoven; martedì 9 luglio ore 21,30 a Soragna (PR), in Piazza Meli Lupi davanti alla Rocca Meli Lupi, Tosca nei suoi Appunti musicali dal mondo accompagnata da Famulari, violoncello e pianoforte, De Lorenzi alle chitarre, A. Salvucci, percussioni, F. Salvucci, percussioni e voce.

Giovedì 11 luglio, ore 21,30 a Fidenza (PR), arriva il rock progressivo di Vittorio De Scalzi, uno dei grandi re della canzone italiana; lunedì 15 luglio, ore 21,30 a Campagnola Emilia (RE), Piazza Roma, in Pepper Games Show il Trio Bobo (Faso-Menconi-Meyer) ovvero la parte strumentale di Elio e le Storie Tese; lunedì 22 luglio, ore 21,30 ad Alseno (PC), al suggestivo Castello di Castelnuovo Fogliani, il tenore Fabio Armiliato da oltre trent’anni uno dei tenori più importanti della scena lirica internazionale, interpreta arie d'opera con il soprano Lucia Conte ed il pianista Andres Sarre Ibarra; giovedì 25 luglio, ore 21,30 a Noceto (PR), le Canzoni contro la disattenzione di e con Marina Rei e Paolo Benvegnù; domenica 28 luglio, ore 21,30 a Sissa-Trecasali (PR), nel parco Rocca dei Terzi Roberta Faccani, voce dei Matia Bazar, in Ti sento Mia omaggio alla storia e alle canzoni di Mia Martini alla soglia dei 25 anni dalla scomparsa.

Ancora nella bomboniera di Fontanellato sabato 27 luglio, ore 21,30 arriva Simone Cristicchi con la Filarmonica Arturo Toscanini (52 elementi sul palco) in un connubio  unico da ascoltare Live with orchestra; ancora super Orchestra dell’Emilia-Romagna, martedì 30 luglio, ore 21,30 a Borgo Val di Taro (PR), diretta dal maestro Rivani con Marco Caronna, voce recitante e Mascia Foschi, voce, Invictus, correndo controvento un viaggio tra storie di persone che un giorno si sono messe a correre. Mercoledì 31 luglio, ore 21.30, Alseno (PC), frazione Castelnuovo Fogliani, Villa Sforza Fogliani Orchestra dell’Emilia-Romagna Arturo Toscanini diretta dal maestro Valentini con Mihaela Costea, violino In Fiaba, mito, dramma: viaggio sinfonico da Mozart a Dupin; giovedì 1 agosto, ore 21.30, Sorbolo (PR), Davide Zilli & Jazzabbestia con ironia tra swing, canzoni vecchie e nuove per il concerto del vincitore di Musicultura 2018;

sabato 3 agosto, ore 21,30 nella poetica Bagnone (MS), in Piazza Roma, in Lunigiana il blues della band The Red Dolphins divertentissimi 20 musicisti, in un mix di molti saxofoni, trombe e tromboni, pianoforte, chitarra, basso, batteria e percussioni.

In rassegna ci sarà anche comicità, cabaret ed ironia: alcune date con artisti anche da Zelig e Colorado, Gianluca Impastato (giovedì 4 Luglio, Castell’Arquato PC) ed Antonio Ornano (venerdì 5 luglio, Busseto PR) ed i big Paolo Cevoli (venerdì 14 Giugno, a Rivergaro PC, Corte Cantine Bonelli), Marco Marzocca (venerdì 19 Luglio, Sarzana SP) e Giobbe Covatta (domenica 26 Maggio, a Collecchio PR, Fattoria di Vigheffio, in collaborazione col Festival dello Sviluppo Sostenibile di Parma) sempre accompagnati da musicisti "ad intermezzo a tema" delle esibizioni. Attesa per Teo Teocoli e la Doctor Beat Band (mercoledì 26 giugno, Fontevivo PR, Parco Abbazia Cistercense di San Bernardo).

Teatro e danza a Musica in Castello: con Gianluca Guidi martedì 16 luglio, ore 21,30 a Traversetolo (PR), Corte Agresti ed ImPerfect Dancer Company domenica 14 luglio, ore 21,30 a Pontremoli (MS), su coreografie di Walter Matteini in Hamlet.

Per la prima volta arrivano gli incontri tra musica e visioni di futuro: con gli imprenditori ad alta velocità Giampaolo Dallara e Paolo Barilla, mercoledì 19 giugno, ore 21,30 a Fontanellato (PR), in Rocca Sanvitale.

Forte anche il tema radio, cinema, note tra le maglie dell'attualità e della storia: sono in rassegna Giovanni Veronesi e Massimo Cervelli con Silvia Olari & The Black Barber in Non è un paese per giovani – Il cinema raccontato attraverso la radio sabato 8 giugno, ore 21,30 Castello di Roccabianca (PR); Umberto Galimberti in La parola ai giovani – LibrInCastello continua mercoledì 24 luglio, ore 21,30 a Pontremoli (MS), con Roberto Giacobbo e Massimo Cervelli, accompagnati dai Rumba Pesa. In Da Voyager a Freedom – I misteri irrisolti della storia; lunedì 1 luglio, ore 21,30 a Parma, Cortile d'Onore di Casa della Musica, il poeta paesologo Franco Arminio con Livio e Manfredi, chitarra e voce in Resteranno i canti. Domenica 7 Luglio ore 21,30 – Soragna (PR), Piazza Meli Lupi Dori Ghezzi, accompagnata da Marta Ferradini, chitarra e voce in Lui, io, noi – LibrInCastello, in collaborazione con Fondazione Fabrizio De Andrè Onlus.

Nell'estate 2019 Musica in Castello sostiene, per la raccolta fondi, l'Associazione Libera di Don Luigi Ciotti. Note e parole per la legalità democratica, antenne sonore per trasmettere valori e messaggi: ecco allora in carnet, anche Incontri Musica in Castello – Libera con magistrati, giornalisti, scrittori, tra i quali Carlo Palermo il magistrato che nell’aprile del 1985 si è miracolosamente salvato dall’attentato mafioso di Pizzolungo, in provincia di Trapani, con Davide Mattiello presidente Fondazione Benvenuti In Italia (venerdì 12 luglio, ore 21,30 a Fidenza (PR), Piazza Duomo, Torre Medievale); Giuseppina Latella procuratore del tribunale dei minorenni di Reggio Calabria (domenica 30 giugno, ore 21,30 al Castello di Contignaco a Salsomaggiore Terme (PR) con Major Seven swing trio, Liberi di scegliere... per una vita migliore.

; Daniela Marcone vice presidente di Libera (27 Giugno, ore 21,30 – Fontanellato, piazza Verdi, con il maestro Tovo, chitarra e voce) in Memoria delle vittime innocenti di mafia, memoria d'Italia.

Doppia direzione artistica anche nel 2019 per Musica in Castello, organizzata da Piccola Orchestra Italiana, con Enrico Grignaffini ed il maestro Marco Gerboni, saxofonista: potrete ascoltarlo venerdì 21 giugno, ore 21,30 a Fontanellato (PR), Cortile Centro Cardinal Ferrari con Elise Hall Saxophone Quartet in Crossfades - Attraversando il tempo su musiche da Rossini a Javier Girotto.

Sabato 24 Agosto, ore 21,30 per la prima volta a Lesignano de’ Bagni (PR), Fraz. Rivalta, Parco Rural biodiversità agricola presso Agricola Rosa dell’Angelo, Simone Zanchini Quartet porta Casadei Secondo me, un maggio al romagnolo che sconfisse il boogie.

Ci sarà un momento dedicato anche al cuore delle terre verdiane: domenica 4 agosto, ore 21,30 a  Busseto (PR), a Roncole Verdi, nella Chiesa di San Michele Arcangelo, il professor Dino Rizzo sull’organo Francesco Bossi 1797 propone un concerto per illustrare il progetto di restauro della chiesa del giovane Verdi Salviamolachiesadiverdi.it su musiche di Zipoli, Provesi, Stanley, Peeters e Verdi

Le 26 municipalità protagoniste che hanno detto sì a Musica in Castello: Alseno con 2 eventi, Bagnone con 1 evento; Borgotaro 1 evento; Busseto 2 eventi; Campagnola Emilia 1; Casalmaggiore 1; Castell'Arquato 1; Collecchio 1; Felino 2; Fidenza 2; Fontanellato 5 eventi; Fontevivo 1; Lesignano De Bagni 1; Noceto 1; Parma 1; Polesine-Zibello 1; Pontremoli 2 eventi; Rivergaro 1; Roccabianca 1; Salsomaggiore Terme 1; San Secondo Parmense 1; Sarzana 1; Sissa-Trecasali 1; Soragna 2; Sorbolo 1; Traversetolo 1.

In caso di maltempo tutte le iniziative di Musica in Castello previste all’aperto per godere le notti d’estate prevedono una location alternativa al chiuso.

Musica in Castello 2019 raccoglie fondi per l'Associazione Libera.

Per il primo anno come media partner Radio Bruno!

Si affianca al quotidiano locale, il più antico d’Italia, Gazzetta di Parma.

La rassegna “Musica in Castello” è firmata da Piccola Orchestra Italiana con la direzione artistica di Enrico Grignaffini e di tutti i Comuni inseriti in cartellone che ospitano i concerti, tra cui il Comune di Fontanellato capofila.

Per informazioni sugli spettacoli:
Piccola Orchestra Italiana
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.musicaincastello.it

Ufficio Stampa
Francesca Maffini
Tw @fmfeye

Il presente comunicato è stato autorizzato da Gruppo COMeSER. L’Ufficio Stampa declina ogni responsabilità in caso di variazioni, inesattezze o variazioni.

*****

Si invita alla massima diffusione per fare circolare musica, cultura e solidarietà.

musica castello 2019 2

Connettività a Misura di Futuro

Storia e attualità di un'azienda che nel 2011, quando era in grave crisi, è stata rilevata e ristrutturata da un giovane e determinato imprenditore che, insieme al fratello e grazie al suo impegno, oggi le ha dato un nuovo slancio.

Quando si parla di telecomunicazioni, il pensiero corre subito a nomi altisonanti. Aziende elefantiache, che ci guastano le giornate con continue chiamate da improbabili call center, però poi, quando ne abbiamo bisogno, scompaiono nelle nebbie delle risposte automatiche. Ma c'è anche una realtà diversa, che sta conquistando sempre più spazio in questo mercato grazie al duro lavoro e al vero servizio al cliente. Il suo nome è COMeSER e la sua storia ha qualcosa di speciale. Correva l'anno 2011 quando i fratelli Gianluca e Michele Scarazzini accettavano la scommessa di ristrutturare questa azienda, allora in piena crisi. I due giovani, (all'epoca avevano, rispettivamente, 33 e 20 anni), hanno intuito un’opportunità, trasformando un’impresa a un passo dal fallimento in una case history di successo. Gianluca Scarazzini, oggi presidente di COMeSER, ha vinto la sfida lavorando in silenzio e con determinazione: quell’azienda locale di soli sette dipendenti preoccupati è diventata oggi un gruppo consolidato a livello nazionale che eroga servizi Internet a 360°.

Il 2011 per l'Italia era un momento di grande crisi, eppure lei si è tuffato in questa avventura. Cosa l’ha spinta?

«Credo negli incontri e nelle occasioni della vita: nulla accade mai per caso. Venni a conoscenza delle difficoltà di COMeSER nel 2010: l'idea mi stimolò sotto il profilo imprenditoriale. Ascoltai attentamente il parere di mio fratello Michele, che era già introdotto, anche sul piano tecnico, nel complesso settore delle telecomunicazioni e di Internet. Abbiamo valutato attentamente i rischi, ma abbiamo intravisto sin da subito le enormi potenzialità. Avevamo tutti contro: amici e parenti hanno pensato che fossimo matti! Nessuno ci avrebbe scommesso, ma noi ci abbiamo creduto. Oggi fatti e numeri sono qui a dimostrare che avevamo ragione: i 1.500 utenti del 2011 sono diventati oltre 50mila nel 2018 e, da un bilancio in perdita, siamo arrivati a un fatturato in attivo che ha superato i 5 milioni di euro e continua a crescere».

Telecomunicazioni e servizi. Quali sono i vantaggi per aziende e privati che diventano vostri clienti?

 «Il vantaggio fondamentale è che non lasciamo mai i clienti privi dei nostri servizi. Persino in condizioni molto difficili, come fibra ottica tranciata, alluvioni, allagamenti, i nostri clienti non perdono la connessione e i servizi continuano a funzionare e reggere. Infatti noi offriamo soluzioni su misura “voce e dati”, che utilizzano una doppia tecnologia per garantire copertura in ogni condizione: fibra ottica ovunque e sistemi di rete wireless tramite ponti radio dedicati garantiscono affidabilità e continuità operativa ai nostri clienti. Al giorno d’oggi, infatti, le aziende devono essere necessariamente sempre connesse a Internet: un’interruzione della linea, anche solo di poche ore, può causare ingenti danni sia in termini economici sia di immagine».

Come si differenzia la vostra offerta rispetto ai principali competitor?

 «Siamo ovunque, ma sempre accanto ai nostri clienti. In un mondo assorbito dalla tecnologia, il mantenere un’assistenza efficiente human to human è la nostra forza. Per ogni cliente, grande o piccolo, c’è un nostro account dedicato che risponde personalmente in tre squilli per soddisfare ogni tipologia di richiesta. Non dimentichiamo mai che la tecnologia deve migliorare la vita delle persone: COMeSER si impegna a un approccio etico e sostenibile, dove il mondo online sempre connesso non escluda l'offline. In ogni attività i nuovi servizi tecnologici ci accompagneranno sempre, ma ricordiamoci che la prima importantissima connessione, quella più autentica, è con noi stessi».

Quali sono i progetti per il futuro?

«Sarà fondamentale governare con intelligenza l’accelerazione prevista nei prossimi dieci anni attraverso tecnologie di rete sempre più innovative, che soddisfino i requisiti di flessibilità, velocità e dinamicità. Il passato è servito per creare fiducia in COMeSER, mentre il futuro servirà per rafforzare la nostra presenza sul mercato con un’offerta di servizi sempre più ampia e più completa. Per fare questo, mio fratello ed io stiamo creando un network di aziende e professionisti specializzati nei diversi ambiti che caratterizzano il mondo delle telecomunicazioni».

Crede nella correlazione tra ambiente di lavoro e produttività?

 «Assolutamente sì. A breve verrà inaugurata la nostra nuova “casa”. È positivo, significa che siamo cresciuti, ma questa sede ha anche un significato diverso. L’abbiamo pensata orientandoci al benessere dei dipendenti, che per noi sono una risorsa fondamentale, e immaginandola aperta al territorio e ai clienti. 1.600 metri quadri di uffici, in gran parte openspace e affacciati sulla campagna, grandi vetrate, una palestra, zona comfort per il personale e desk in cui i clienti possono incontrare di persona gli operatori con cui si interfacciano nella fruizione del servizio».

Assistenza tecnica ai clienti? Ti risponde Riccardo Lodi perito informatico con il cuore nel volontariato.

In team con Girolamo Pacifico, Adriano Balestri, Matteo Colombari risolve velocemente ogni tipo di necessità di aziende, It manager e professionisti.

Il computer, Internet, la connessione sono stati amore al primo clic: «Per la prima volta, nella mia vita, questi dispositivi mi hanno permesso di avere pieno controllo, autonomamente, su qualcosa e mi hanno consentito di gestire da solo un mondo inclusivo anche mio».

Così Riccardo Lodi – su una carrozzina che gli permette una buona mobilità – racconta la sua passione per tutto ciò che è bit, giga, web: una finestra sempre aperta nell'attualità, un interesse nato fin dal tempo del Commodore 64, maturato con gli studi da perito informatico, diventato la sua professione: «Si tratta di una doppia gioia: professionale, perché lavorare è fondamentale; e vitale, per l'importanza che rivestono per me i servizi di telefonia, Wi Fi, fibra, connettività, di cui mi occupo».

Nato in provincia di Piacenza, residente a Fidenza, Riccardo lavora nell’azienda Evolution – impresa che opera in partnership con Gruppo COMeSER - in un team composto dai colleghi Girolamo Pacifico, Adriano Balestri, Matteo Colombari.

#TeamAtWork – Rubrica Questione di Fibra
Quattro chiacchiere con Riccardo...

Riccardo, cosa ti piace di più del tuo lavoro?

«Nel mio gruppo di lavoro siamo tutti giovani: nel comparto tecnico – periti informatici, ingegneri, It manager - c'è un clima da allegra brigata: mi sono trovato molto bene con i colleghi».

Ogni giorno ti occupi dell'assistenza tecnica ai clienti: cosa ti rende più orgoglioso della tua attività? «Dare un servizio di assistenza alle grandi aziende come ai cittadini: quando arriva una chiamata, l'impegno è risolvere velocemente ogni tipo di necessità. Ci è capitato, in occasione di significativi eventi di maltempo, di garantire la connettività a professionisti che dovevano spedire urgentemente una email. Li abbiamo messi in condizione di farlo ed il loro “grazie” è l'input migliore a fare sempre meglio. Sono onorato di essere stato selezionato come incaricato, insieme ai miei colleghi, per questo servizio».

Lavori in un team a servizio di Gruppo COMeSER dove la connessione è il core business: cosa significa per te essere connessi oggi?

«Accedere in tempo reale a tutte le informazioni. Potermi aggiornare in rete su temi che seguo e ampliare le mie conoscenze navigando al computer, su uno smartphone o su un tablet».

Come ti immagini il futuro in termini di tecnologia?

«Sempre più connesso sotto il profilo dei dispositivi che saranno più pregnanti nella vita delle persone. Sempre più dipendente da Internet e dalla tecnocrazia. Discorso diverso è invece il futuro per i rapporti umani e l'attenzione a chi vive situazioni di disabilità: c'è ancora molta strada da fare».

Tutti connessi e molti esclusi? Tutti veloci e smart, scordando barriere ancora alzate?

«Vivo su una carrozzina: ciò che ho toccato con mano nei miei primi 35 anni di vita sono le differenze e le mancate opportunità, nella quotidianità e nella società, con cui un disabile con problemi di mobilità fa i conti. Internet corre, ma l'attenzione alle persone è al palo. C'è una idea di sviluppo che ancora non fa rima con inclusione per tutti. Con un clic faccio tante cose davanti al mio computer ma nella realtà le città, i treni, gli autobus, le metropolitane non sono accessibili come dovrebbero essere, per chi convive con una carrozzina. Sul tema dell'accessibilità non si è mai fatto abbastanza. Nella testa delle persone ci sono moltissime barriere, un po' per paura, un po' per banale ignoranza, un po' per assenza di empatia ed educazione emotiva: genericamente un disabile è ok, ma al lato pratico non è così. C'è molto da fare in questo senso».

Appassionato di radio comunicazioni, Riccardo Lodi svolge – nel tempo libero - attività di volontariato nella Protezione Civile di Fidenza e in Pubblica Assistenza.

«Avere fibra significa anche il senso dell'energia che ci mettiamo ogni giorno per cambiare in meglio ciò che ci circonda: c'è spazio per tutti ed è necessario pensare a città a misura di tutti, laddove la tecnologia potrà dare facilitazioni» conclude Lodi.

Questione di Fibra è la rubrica di Mondo Connesso che tratta di persone, professionisti, idee, progetti, eventi ed iniziative che hanno “fibra”.

15 Maggio 2019

In foto da sinistra a destra: Riccardo Lodi Rizzini, Girolamo Pacifico, Matteo Colombari; Adriano Balestri.

Ufficio Stampa per Gruppo COMeSER Srl.

Dott.ssa Francesca Maffini

@fmfeye

Al Centro del Nostro Mondo: un’Area Clienti Solo per Te

Per ringraziarti del rapporto fiduciario che hai con Gruppo COMeSER abbiamo attivato per Te la nuova Area Clienti, graficamente accattivante e intuitiva da gestire e da navigare. La trovi sul website www.comeser.it in alto a destra.

COMeSER è comodità. Ti offre molti vantaggi: puoi controllare le bollette, le fatture, la tua fornitura di banda sul tuo profilo. Trovi compilata la tua anagrafica dove puoi comunicare eventuali variazioni di residenza e numero telefonico. Vedi un comodo riepilogo informativo del tuo contratto ed i servizi che hai attivato.

COMeSER è serietà. Per praticità puoi pagare le eventuali fatture scadute e rimaste ancora da saldare, scegliere l'addebito su carta di credito e soprattutto hai sempre sott'occhio il dettaglio delle fatture emesse, compreso il tuo storico in archivio, tutte scaricabili in PDF.

COMeSER è monitoraggio. Se hai il servizio di telefonia COMeSER, l'aspetto più gradito, in base al nostro sondaggio interno, è l'opportunità di scaricare dall'Area Clienti riservata il dettaglio di traffico di tutte le chiamate in uscita, vale a dire tutti i numeri digitati con le ultime tre cifre secretate da asterisco, come prevede la normativa.

COMeSER è velocità. Il servizio più utile, secondo i nostri clienti, è la velocità di aprire direttamente nell'area riservata un Ticket di Assistenza Tecnica, verificare puntualmente a che punto sono le operazioni di presa in carico e risoluzione, senza dover telefonare agli operatori del Servizio Clienti COMeSER, tutti operativi dalla nostra sede di Fidenza (PR), e comunque a disposizione per te.

L'Area Riservata per i clienti di Gruppo COMeSER ti permette di gestire le tue segnalazioni e ricevere i dettagli sullo stato di avanzamento di ognuna di esse.

Dal nostro portale puoi chattare, inoltre, con un nostro operatore: ma di questo utile servizio vi raccontiamo in un'altra puntata!