fbpx

NEWS

Digitalizzazione, Fibra Ottica e Banda Ultralarga per le Imprese di Varano de' Melegari (PR)

Grazie alla collaborazione tra Regione Emilia-Romagna, Comune di Varano, Lepida, Gruppo COMeSER e le aziende coinvolte dal progetto.

Sull'appennino parmense, nella Valle del Ceno, al via una sorta di “autostrada digitale” a disposizione di quattro aziende della zona pedemontana.

E Gruppo COMeSER è protagonista di questa importante azione di digitalizzazione della montagna, frutto della collaborazione pubblico-privato, con il coinvolgimento di Comune di Varano de' Melegari, Regione Emilia-Romagna, Lepida e alcune imprese della zona.

“Siamo molto soddisfatti – dichiara Gianluca Scarazzini, presidente di Gruppo COMeSER – in quanto la nuova autostrada digitale, realizzata grazie alla collaborazione tra Lepida e le imprese del territorio, ci ha permesso di connettere le aziende interessate dal progetto direttamente in fibra ottica. Quattro le imprese dell’area coinvolte: Bercella S.r.l., Sanvido S.r.l., So.ge.s.a. S.p.A. (ovvero l’Autodromo), Scuderia De Adamich S.p.A..”

Alla presentazione del progetto erano presenti l’assessore regionale allo Sviluppo, Lavoro e Green Economy Vincenzo Colla, assieme all’assessore regionale alla Montagna Barbara Lori, al direttore generale di Lepida, Gianluca Mazzini e al sindaco della città, Giuseppe Restiani, una nuova banda ultralarga in fibra ottica.

“Il digitale è un fattore fondamentale per lo sviluppo del nostro Paese – ha affermato l’assessore Colla, in una nota stampa -. Gli investimenti sulle infrastrutture fanno la differenza e consentono di essere competitivi. Il coronavirus ce lo ha ulteriormente dimostrato: la banda ultralarga consente di comunicare con il mondo, permettendo di svolgere attività produttive, professionali, di studio. Le infrastrutture sono un valore aggiunto, condizione per creare lavoro di qualità.”

“Nessun territorio oggi può più rimanere indietro – ha evidenziato l’assessore, nella nota stampa - e l’investimento a Varano de’ Melegari dimostra l’impegno di questa Regione affinché anche le periferie possano beneficiare delle stesse condizioni di sviluppo dei grandi capoluoghi, in un nuovo disegno di città allargate, dove il benessere e le opportunità valgano per tutti i cittadini del nostro territorio”.

“Lo sviluppo della rete in fibra ottica e della banda larga - ha commentato l’assessore Lori, nella sua nota stampa - è strategico particolare per la competitività delle imprese che operano in territorio montano. Questo periodo di emergenza ha messo in evidenza ancora di più quanto vitale sia la diffusione di un capillare ed efficiente sistema di connettività, su cui vogliamo continuare a investire anche con la consapevolezza che la presenza di realtà imprenditoriali è il più efficace strumento di contrasto allo spopolamento dei comuni dell’Appennino, perché consente di garantire occupazione e servizi a chi scelga di vivere fuori dai grandi centri urbani”.

Le imprese hanno finanziato la parte dell’accesso dal punto di arrivo della rete regionale fino all’interno della azienda, in quote diverse, raggiungendo 21 mila euro complessivi. Hanno tutte già attivato un contratto di servizio con uno dei 10 operatori di telecomunicazioni che hanno manifestato interesse a offrire servizi in quest’area produttiva.

Le aziende, durante l’inaugurazione, hanno ricevuto una targa da parte della Regione, a testimonianza della partnership pubblico-privata, avvenuta per la realizzazione delle infrastrutture digitali dell’area industriale, resa possibile grazie alla Legge regionale sull’Attrattività (L.14/2014).

Per ricevere tante notizie e consigli utili invitiamo a seguire i canali social Facebook, Instagram, Linkedin di Gruppo COMeSER e a condividere le news.

3 luglio 2020

Per COMeSER Srl.

Dott.ssa Francesca Maffini
@fmfeye

La presente comunicazione è validata e autorizzata dall’Ufficio Marketing e dal Presidente Gianluca Scarazzini.