fbpx
Vuoi Ricevere il Vademecum in Versione PDF? Compila il Seguente Form
Nome*
Email*
Cognome*
Telefono

Ho letto l'informativa. Consento al trattamento dei miei dati.

Registrati e scarica la brochure
Abitare Sicuri - Insieme si Può

50 pagine contro truffe, furti e raggiri

Nasce l’utile vademecum, realizzato da Gruppo COMeSER in collaborazione con la Polizia Locale del Comune di Fontanellato, in provincia di Parma.

Abitare sicuri - Insieme si può: è il titolo del nuovo vademecum, una pubblicazione di circa 50 pagine realizzato da Gruppo COMeSER, in collaborazione con la Polizia Locale del Comune di Fontanellato (PR), in cui vengono rivelati consigli e suggerimenti contro truffe, furti e raggiri.

Edito a fine 2019, prefazione del comandante della Polizia Locale Ispettore Capo Andrea Volpi, testo scritto in caratteri grandi, proprio per essere facilmente letto e compreso anche dagli anziani: il vademecum si apre con quattro aforismi e un’introduzione sul valore "fiducia". L’obiettivo è portare le persone a riflettere sull’innata necessità dell’uomo, in quanto essere sociale, di confidare nel prossimo ma, al contempo, mette in guardia consigliando di scegliere con accuratezza dove e in chi riporre la propria fiducia.

Pagina dopo pagina, le persone vengono invitate a non sentirsi psicologicamente "credulone" nel caso in cui siano incappate in un raggiro: piuttosto si sottolinea la deliberata capacità manipolatoria dei malviventi, persone senza scrupoli, bravissime a recitare e trarre in inganno le proprie vittime che, involontariamente, collaborano alla riuscita della truffa a danno di loro stessi.

Il vademecum indica piccoli segnali che possono tradire inconosciamente il corpo del bugiardo mentre sta parlando, in quella veste così amichevole, gentile ed educata che nasconde purtroppo un lupo famelico. L'invito è quello  di aprire bene occhi e orecchie ed imparare a riconoscere questi segni.

Dopo alcuni ragguagli sulla normativa vigente, il vademecum propone una carrellata di esempi sulle truffe e sui raggiri più noti: dai falsi addetti luce, acqua e gas al pony express con il pacco non richiesto; dal finto fiorista alla giacca sporcata con gelato o caffè. Non mancano poi i venditori di false pietre preziose o eredità in arrivo a sorpresa.

Vengono poi passate in rassegna le truffe telefoniche o via Internet: link sospetti ricevuti tramite e-mail o in chat, contratti telefonici non richiesti, shopping online con prodotti a prezzi talmente bassi che, dopo il pagamento, la merce non viene mai consegnata.

In strada si segnalano: la truffa dello specchietto o quella della gomma bucata, le monetine per terra nel parcheggio del supermercato, le uova fresche lanciate sul parabrezza nelle ore serali in strade isolate che portano d’istinto il conducente a fermarsi ed azionare i tergicristalli riducendo ulteriormente la visibilità.

Come si può ben capire, si tratta di pagine ricche di suggerimenti, dedicate a prevenire i furti in casa, in negozio, in automobile, per strada.

Ben evidenti sono i riferimenti alla Polizia Locale, a disposizione dei cittadini per segnalazioni ed interventi in caso di necessità.

Desiderate una copia di "Abitare sicuri - Insieme si può"?

Vi invitiamo a ritirarla, fino ad esaurimento scorte, presso la nuova sede COMeSER in via San Michele Campagna 25/A a Fidenza (PR).

Gruppo COMeSER, grazie alla propria “divisione sicurezza” specializzata in impianti di videosorveglianza, allarmi e dispositivi di localizzazione satellitare GPS, è inoltre a disposizione per informazioni e consigli per la protezione di abitazioni, uffici ed aziende. Per informazioni: 0524881111 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.comeser.it.  

Per restare sempre aggiornati su novità, notizie e consigli utili vi invitiamo a seguire i canali social di Gruppo COMeSER (Facebook, Instagram e Linkedin) e a condividere sempre le news per farle conoscere anche agli amici.

7 Febbraio 2020

Ufficio Stampa per COMeSER Srl.
Dott.ssa Francesca Maffini

@fmfeye

La presente comunicazione è validata e autorizzata da Ufficio Marketing e Servizi di Gruppo COMeSER, dal referente Area Sorveglianza e sicurezza Rinaldi e dalla Presidenza.