fbpx

NEWS

Connessione e Videosorveglianza Firmate Gruppo COMeSER

Dedicata alla memoria del Comandante Mauro Dodi la nuova sede unica del Comando intercomunale della Polizia locale di Fornovo, Solignano e Medesano (PR)
Il Presidente di Gruppo COMeSER Scarazzini: “Il ricordo commosso va al Comandante della polizia municipale di Medesano, Mauro Dodi, che perse la vita nel 2017, in servizio, dopo essere stato travolto da un’auto, mentre era impegnato su un posto di blocco. Sono orgoglioso ed emozionato di aver realizzato questo progetto anche in suo onore, un uomo in divisa che aveva la dote di vedere lontano e sognava un progetto di questo genere”.
Il Presidente della Regione Bonaccini: “Una ‘casa’ comune per le polizie locali del territorio, per dare più sicurezza e più servizi a residenti e pendolari”.

 Aveva un sogno. Oggi è stato realizzato. La nuova sede intercomunale di Polizia Municipale inaugurata sabato 19 gennaio a Fornovo è dedicata alla memoria del Comandante Mauro Dodi, responsabile della gestione associata della PM di Medesano, Fornovo e Solignano, che perse purtroppo la vita nel 2017 mentre era in servizio, durante un posto di blocco.

L’impegno di Dodi. “La connessione con le brave persone è eterna – dice Gianluca Scarazzini, presidente di Gruppo COMeSER che ha portato collegamenti e videosorveglianza all’edificio adiacente alla stazione ferroviaria di Fornovo – e sono particolarmente orgoglioso ed emozionato di aver realizzato questo progetto in onore e in ricordo di Mauro Dodi, un uomo in divisa che aveva la dote di vedere lontano. Con lungimiranza già nel 2017 sognava proprio un servizio di questo genere, migliore, per dare più sicurezza ai cittadini e ai pendolari, unendo le forze di tutti”.

L’amore per il lavoro. “Siamo onorati come COMeSER di aver contribuito a realizzare con le amministrazioni comunali un suo sogno: connettere le sedi di Fornovo, Solignano, Medesano – continua Scarazzini, presente alla cerimonia - Il comandante Dodi era e resta una persona devota e sensibile ai bisogni del prossimo: lavorava sempre con il sorriso. Mi hanno colpito e commosso le parole della moglie: la notte dell’incidente, prima che uscisse di casa, lei si raccomandò di fare attenzione mentre prestava servizio nel posto di blocco. Lui le rispose che quello era il lavoro che amava davvero e per lui non era uno sforzo. Voleva bene ai propri cittadini, ai suoi collaboratori. Vorrei che Mauro Dodi restasse un esempio per tutti noi in quanto è stata una persona rispettata e lo rimarrà sempre…”.

Sabato 19 gennaio, nell'edificio, sono stati inaugurati uffici e spazi in capo alle forze dell'ordine municipali con una cerimonia importante alla presenza del Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, del Sindaco di Fornovo Emanuela Grenti, del Comandante Giovanni Saviano. All’inaugurazione della nuova struttura, che ospiterà anche la sede della Protezione civile comunale, sono intervenuti anche i sindaci di Medesano, Riccardo Ghidini, e di Solignano, Lorenzo Bonazzi.

Tante le autorità istituzionali alla cerimonia: la Senatrice Maria Gabriella Saponara, l'Onorevole Giovanni Tombolato, il Prefetto Giuseppe Forlani, il Questore Gaetano Bonaccorso, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, il Comandante della Sezione Polizia Stradale di Parma, il Vice Comandante della Polizia Locale di Parma, Comandanti delle Polizie Locali dei Comuni limitrofi, le Associazioni di volontariato del territorio (Protezione Civile, Croce Rossa, Alpini). E Mauro Dodi era lì nel cuore e nel ricordo di tanti.

La società di telecomunicazioni emiliana ha dotato la sede della PM di 6 nuove telecamere ad alta risoluzione che si aggiungono alle altre telecamere già collocate in diversi punti del territorio. Verrà monitorata oltre all'area perimetrale della palazzina, ex edificio dismesso, anche l'adiacente accesso alla stazione, per offrire un servizio di sicurezza in più anche a chi fruisce dei treni. Il progetto è stato realizzato dall’ingegnere Marco Bragalini di Gruppo COMeSER e dal perito tecnico Riccardo Rinaldi in collaborazione con Evolution.

 
"Oltre ad aver fornito la connessione e la videosorveglianza al Comune di Fornovo, abbiamo già messo in condizione la Polizia Municipale di Fornovo accedere – per l'ottimale servizio di controllo del territorio – alle telecamere di Medesano e di Solignano: in questo modo la massima condivisione dei dati, permetterà ai tre Comuni di svolgere il più efficace ed  ampio servizio possibile" spiega Gianluca Scarazzini, Presidente di COMeSER.

"Nei Comuni e nelle Unioni di Comuni dove abbiamo portato i nostri servizi abbiamo contribuito a promuovere e sviluppare un modello che integra l'alta tecnologia, l'informatica, la mappatura del territorio e il lavoro degli agenti di PM in collaborazione con i Carabinieri sia in strada, presidiando il territorio, che negli uffici, aggregando i dati" continua Scarazzini.

“Una ‘casa’ comune per le polizie locali del territorio, per dare più sicurezza e più servizi a residenti e pendolari” così il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini ha commentato “la nascita della nuova sede, ospitata in locali ristrutturati a spese di Rfi (gruppo Ferrovie dello Stato) che rientra in un più ampio progetto di grande importanza per l’intero territorio della bassa Val di Taro. Progetto dal costo complessivo di 66mila euro, di cui 46.200 erogati dalla Regione, per un intervento che ha portato alla riqualificazione anche dell’area esterna allo scalo ferroviario, mediante l’installazione di un impianto di videosorveglianza e il potenziamento dell’illuminazione”

“In più, si è intervenuti per il miglioramento estetico degli interni della stazione con elementi di arredo urbano, ad esempio panchine aiuole, cestini portarifiuti – aggiunge Emanuela Grenti Sindaco di Fornovo - Un esempio virtuoso dei risultati che si possano ottenere con la collaborazione tra istituzioni; risultati che in questo caso particolare ci hanno consentito di sottrarre al degrado un’importante area del nostro territorio utilizzata quotidianamente da tanti pendolari”.  

A fianco dei Comuni. "Sono particolarmente orgoglioso ogni volta che COMeSER è a fianco delle pubbliche amministrazioni e, dunque, dei cittadini offrendo servizi utili per la sicurezza, come videosorveglianza e antifurto – conclude Gianluca Scarazzini – il prezioso lavoro delle Forze dell'Ordine assolve a funzioni importanti: monitorare e controllare il territorio e fungere anche da deterrente".

Tra i compiti in capo al Servizio di Polizia Municipale rientrano: la vigilanza di polizia stradale con pronto intervento, polizia edilizia e ambientale, polizia commerciale a annonaria (tutela del consumatore), polizia tributaria (tributi locali), autorizzazioni per iniziative che interessano la modifica della viabilità, autorizzazioni di transito, sosta e trasporti eccezionali, permessi per aree di sosta riservate ai disabili, gestione oggetti smarriti, trattamenti sanitari obbligatori, campagne di educazione stradale all’interno delle scuole per il conseguimento del patentino, abandono veicoli su suolo pubblico e privato.

In foto da sinistra a destra: Marco Bragalini, Giovanni Saviano, Gianluca Scarazzini.

19 Gennaio 2019

Ufficio Stampa per Gruppo COMeSER Srl.
Dott.ssa Francesca Maffini