fbpx

NEWS

Team in Crescita: Francesca Menta, New Entry nel Gruppo COMeSER!

Una squadra tutta femminile per un marketing innovativo e affidabile: Valeria Pinetti, Camilla Porcari, Chiara Calori, Angela Lovicario e Francesca Menta.

Sorriso che si schiude al dialogo e occhi azzurri da principessa delle fiabe, modi garbati che sprigionano, però, tanta energia tenace nei decisivi passaggi con cui accompagna il cliente di Gruppo COMeSER dal primo contatto all’installazione finale, sia che si tratti di un privato cittadino o di un’azienda: è Francesca Menta, 27 anni, di Fidenza, la new entry nella squadra Marketing dell’Area Commerciale dell’impresa di telecomunicazioni guidata dai fratelli Gianluca e Michele Scarazzini.

Affiancata all’inizio del percorso dalla tutor Chiara Calori, in team con Valeria Pinetti, Camilla Porcari e Angela Lovicario, lavora da giugno 2019 fianco a fianco delle colleghe e si occupa di gestione della clientela, contrattualistica, analisi del target cliente, back office e front office commerciale e marketing consumer e business.

Pronunciare il cognome Menta a Fidenza, significa fare schioccare tra i pensieri la grande storia dell’A.D.G. Menta Srl che per decenni ha distribuito quotidiani e periodici locali e nazionali alle edicole emiliane. Ed è quasi naturale, allora, per Francesca Menta – cresciuta tra il profumo della carta stampata e i gadget con cui le testate invogliano i lettori all’acquisto dei magazine – continuare l’esperienza nel mondo della comunicazione ed informazione: da quella cartacea tradizionale all’evoluzione di Gruppo COMeSER che si occupa, appunto, di telecomunicazioni, proponendo servizi innovativi in fibra ottica e tramite rete wireless in tutta Italia.

Francesca, come è avvenuto l’incontro con il Gruppo COMeSER?
“Dopo avere frequentato l’Istituto Tecnico Paciolo-D’Annunzio con una formazione da ragioniera, mi sono iscritta a Educazione delle Scienze Umane all’Università di Modena e Reggio Emilia, affascinata da tutto ciò che rappresenta il sociale e l’interculturale, grandi sfide dell’oggi. Poi ho conseguito un’altra laurea breve in Marketing e Organizzazione di Impresa sempre all’Università di Modena e Reggio Emilia e, con due titoli di studio in tasca, ho iniziato a spedire qualche curriculum, tra cui a Gruppo COMeSER. Mi hanno contattata, ho fatto il colloquio ed è andata bene: in quel mese stavano proprio cercando personale per l’area commerciale e marketing”.

Cosa ti ha colpito di più del team COMeSER, dopo 5 mesi di lavoro?
“L’apertura delle colleghe e il fatto che, con grande spirito di squadra, mi hanno coinvolta da subito in tutte le attività; mi hanno fornito la migliore formazione possibile sempre con grande pazienza e disponibilità con l’obiettivo di mettermi nelle condizioni di restare dopo il periodo di prova. L’impatto è stato positivo, mi sono sentita partecipe”.

Cosa ti colpisce di COMeSER e cosa suscita, secondo te, interesse nei clienti?
“La nuova sede, luminosa, grande, spaziosa e vicina al casello dell’Autostrada del Sole è l’elemento che fa sintesi del lungo lavoro svolto in questi anni da Gruppo COMeSER che è cresciuta davvero tanto: io sono arrivata in un momento di pienezza ma conosco lo storico dell’impresa e va dato merito alle intuizioni della famiglia Scarazzini e alla conduzione dell’impresa in un mercato sfidante come quello delle telecomunicazioni, anche per le crisi che in Italia, in generale, abbiamo attraversato come paese”.

Di cosa ti sei occupata finora?
“Ho iniziato a schedulare e a gestire tutto l’iter di attivazione dei clienti. Ho seguito nuove installazioni, subentri, cambiamenti ed integrazioni contrattuali dovuti a traslochi e manutenzioni. Mi si è aperto un mondo fatto di precisione e regole per rispettare tutti i passaggi di un settore complesso, eppure sempre con grande flessibilità nel seguire le esigenze di ogni cliente. Quando mi sono trovata di fronte a situazioni nuove ed impreviste mi sono buttata: senz’altro i miei percorsi di studio mi hanno aiutato nel gestire varie eventualità”.

Tra i progetti a cui hai partecipato, quale ti ha entusiasmata di più?
“Seguire con le colleghe varie attività di marketing, ad esempio gestire interviste per alcune importanti aziende, l’allestimento di fiere e ottimizzare le relazioni tra gli sponsor. Ciò che più mi rende orgogliosa, però, a fine giornata è sentirmi dire da un cliente che ho affiancato dall’inizio alla fine “grazie per essere affidabile e rappresentare un’azienda affidabile”: è il traguardo maggiore!”.

Lavori in un’azienda dove la connessione è il core business: cosa significa per te essere connessi oggi?
“La continuità infinita: non porsi limiti come un movimento di danza in circolo che prosegue. Mi piace l’idea di essere connessa con la generosità, quella gratuita che può lasciare il segno e cambiare il mondo”.

Francesca Menta, dieci anni di balletto classico sulle punte, ama la danza in generale – “mi permette di esprimere ogni parte di me, anche quelle più istintive e crude”, dice - è specializzata in Dance Hall giamaicana, ama l’Afro Beat ed il Jam Reggae. Durante gli studi universitari ha partecipato a diverse gare e competizioni di danza e collaborato in diverse opere teatrali tra le quali la più importante la Tragedia lirica “Giocasta” nella parte di “Antigone” con il primo debutto al Teatro Olimpico di Vicenza. Ha vinto con Danza in Fiera una borsa di studio finalizzata all’apprendimento di nuovi stili a Firenze, ma all’ultimo ha rifiutato per non interrompere l’Università. E’ cresciuta con Topolino sul comodino, la sua rivista del cuore da piccola, e la Gazzetta quasi in ogni stanza della casa. Oggi il mensile Focus le fa compagnia ma ascolta spesso podcast e segue canali YouTube per restare aggiornata sulle tendenze della danza, hip hop soprattutto.

In foto: Francesca Menta.

28 Novembre 2019

Ufficio Stampa per COMeSER Srl.
Dott.ssa Francesca Maffini